#CULTURA

Cammino sui sentieri di Tonino Guerra

Il sentiero ad anello con partenza ed arrivo a Pennabilli che Tonino Guerra percorreva, quando le energie glielo permettevano, per riscoprire (come diceva lui) "l'infanzia del mondo".  Infatti lungo il percorso ci sono cascate, un lago, alberi secolari, piccolissimi borghi con fedelissimi abitanti, odori dimenticati che ci faranno tornare bambini. Nel complesso si attraversano ambienti in cui è forte la presenza dell'uomo, piccoli boschi di querce e qualche albero secolare vicino ad abitazioni abbandonate. Nella parte più remota, vicino alle cascate, si sente vigorosa la forza della natura.      Quota: 18€ (minimo 15 persone) Quando: Su richiesta Durata: 3 ore circa Lingua: Italiano  

Passaporto dei Castelli

Lo sapevi che la Romagna è terra di castelli? Vivi la magia e il mistero del Castello di San Leo, Verucchio e Santarcangelo con questo tour! Acquista un "passaporto" per l'accesso questi 3 magnifici della Valmarecchia!   Il Castello di Santarcangelo di Romagna Il “Castello Malatestiano”, di forma quadrilatera e con torri poligonali, deve l’aspetto attuale agli interventi di Sigismondo Pandolfo Malatesta, che nel 1447 portò dei cambiamenti alla precedente costruzione eretta da Carlo Malatesta nel 1386 su un luogo già fortificato precedentemente ma che non riteneva più idoneo alla difesa per la comparsa delle prime artiglierie.  La Rocca di Verucchio La rocca malatestiana di Verucchio è una delle più grandi e meglio conservate fortificazioni malatestiane. È detta anche Rocca del Sasso per la sua posizione all’apice dello sperone di roccia che domina tutto il territorio. Verucchio è considerata la madrepatria dei Malatesta, qui nacque “il Mastin Vecchio” Malatesta da Verucchio, il capostipite, che conquistò Rimini nel 1295, ricordato da Dante nella Divina Commedia. L’ultima grande figura dei Malatesta, Sigismondo Pandolfo, rimodellò nel XV sec d.C. la Rocca e la cinta muraria del borgo. Fortezza di San Leo Sulla punta più alta dello sperone di San Leo si eleva inespugnabile il Forte. L'antichissima città, capoluogo della contea di Montefeltro, assunse con Berengario II il titolo di Capitale d'ltalia (962-964). La città ospitò Dante e S. Francesco d'Assisi, che qui ricevette in dono il Monte della Verna dal Conte Orlando di Chiusi nel Casentino. Nel forte, trasformato in prigione durante il dominio pontificio, furono rinchiusi il Conte di Cagliostro, che vi morì nel 1795, e Felice Orsini (1844). Quota: 16,00€ a persona La tariffa comprende i biglietti di ingresso ai tre castelli, anche in giorni diversi  Quando: Tutti i giorni Lingua: Tutte  

Vivi Santarcangelo

Una città slow che ha dato i natali a Papi, poeti e attori famosi, Santarcangelo è prima di tutto la città del buon vivere dove le tradizioni si riscoprono nelle piccole botteghe, nel sorriso delle persone e nella qualità della vita. Una città che nasconde nel sottosuolo una seconda città fatta di grotte, pozzi, cunicoli e gallerie... Una cittadina tutta da scoprire con questo tour in libertà che offre una visita alla grotta, l'ingresso al Castello della Principessa e la degustazione di vini tipici Quota: 12,50€ Quando: tutti i giorni Lingua: Italiano, Inglese

DaEUR 12.50
Acquista ora

Verucchio, culla dei Malatesta

Il borgo che ha reso grande la famiglia Malatesta, citati ben 3 volte da Dante nella Divina Commedia e sempre con un posto sicuro ... All'Inferno ! Passeggiamo insieme tra vicoli e piazze, lungo le possenti mura tra rocche e chiese per scoprire la sua storia che parte addirittura dal IX secolo A.C. Quota: Adulti €18 | Bambini 6 - 14 anni €12 Sono esclusi i costi per eventuali ingressi Quando: Ogni Martedì Luogo di incontro: Parcheggio del Ponte Tiberio Durata: 2 ore mezza circa Lingua: Italiano        

Ingresso al Castello di Santarcangelo

Il Castello di Santarcangelo di Romagna Il “Castello Malatestiano”, di forma quadrilatera e con torri poligonali, deve l’aspetto attuale agli interventi di Sigismondo Pandolfo Malatesta, che nel 1447 portò dei cambiamenti alla precedente costruzione eretta da Carlo Malatesta nel 1386 su un luogo già fortificato precedentemente ma che non riteneva più idoneo alla difesa per la comparsa delle prime artiglierie.  Quota: Ingresso € 5 Quando: tutti i giorni dalle 10 alle 12.30 Come raggiungere Santarcangelo: bus n. 9 pensilina B in Piazzale C. Battisti,1 (fuori dalla stazione ferroviaria). Bus ogni 30 minuti circa dalle ore 6 alle ore 20 Lingua: tutte

Passeggiata al Borgo San Giuliano

Tra i vicoli del Borgo San Giuliano, il luogo dove, con un piccolo aiuto, puoi trovare il vero cuore di Rimini e dei suoi abitanti. Un'atmosfera antica ti accompagnerà alla scoperta di murales, abitazioni di pescatori, carrettieri ma soprattutto delle storie vere o strampalate dei suoi abitanti. Quota: Adulto 12€ | Bambini dai 6 ai 14 anni 9€ Quando: Ogni Lunedì alle 21:00 Luogo di incontro: al parcheggio del Ponte Tiberio Durata: 2 ore e mezza circa Lingua: Italiano  

Rimini Classica

Rimini una città d’arte: i monumenti romani, il Tempio Malatestiano, Castel Sismondo e le storie legate a Fellini. I luoghi dell' antica e della nuova  Rimini. Un dialogo continuo tra questi due periodi, legati in modo perfetto da recenti restauri e sistemazioni. Perchè Rimini è una città d'arte ricca di tracce che vanno dall'epoca romana a quella medievale e rinascimentale, con personaggi che hanno fatto grande la nostra storia! Quota: Adulto 12€ | Bambini dai 6 ai 14 anni 9€  Quando: ogni giovedì ore 21 e venerdì ore 16.30 Punto di incontro: parcheggio Ponte di Tiberio Durata: 2 ore e mezza circa Lingua: Italiano    

Pennabilli, Borgo Malatestiano ricco di Poesia

Grazie alla presenza di Tonino Guerra, artista, poeta e sceneggiatore che qui ha vissuto, il paese è un inno alla poesia della natura e della semplicità. Il luogo poetico per eccellenza della Valmarecchia. Non è un caso che Tonino Guerra, poeta,  sceneggiatore  e artista poliedrico, abbia scelto questo borgo per vivere dal 1989. La sua presenza ha fatto si che nascessero tanti angoli ricchi di fascino, leggerezza e bellezza. Scopriamoli insieme !! Senza perdere di vista la famiglia Malatesta che qui è nata. Quota: Adulti 18€ | Bambini dai 6 ai 14 anni 12€ Quando: Ogni Sabato alle 8:30 Luogo di incontro: al parcheggio del Ponte di Tiberio Durata: 2 ore e mezza circa Lingua: Italiano  

Tour Romano

Tutti conoscono la località di vacanze più famosa d’Europa. Ma Rimini, anzi l’antica Ariminum, è anche una città d’arte con oltre 22 secoli di storia! La città svela il suo cuore antico con il suo centro storico. In questo percorso si approfondiranno i monumenti e i luoghi storici della antica Ariminum. Quota: 15€ a persona  La tariffa non include l'ingresso alla Domus del Chirurgo Quando: ogni domenica ore 15.00 Luogo di incontro: Arco d'Augusto Durata: 2 ore e mezza circa Lingua: Italiano         

Piero e Sigismondo nella Rimini del Rinascimento

Intorno alla metà del ‘400, per volere di Sigismondo Pandolfo Malatesta, il moderno pensiero architettonico di Leon Battista Alberti ha trasformato la medioevale chiesa di San Francesco in un gioiello del Rinascimento ricco di significati, dalle geometrie architettoniche raffinate specchio e misura dell’amore per l’antichità classica” cit. Discover Rimini. Quota: 10€ Quando: ogni  prima domenica del mese alle 15:30 Luogo di incontro: davanti al Tempio Malatestiano  Durata: 2 ore e mezza circa Lingua: Italiano

Mostra Ottocento - l'Arte dell'Italia tra Hayez e Segantini

L’esposizione del 2019 ai Musei San Domenico di Forlì intende raccontare la grande arte italiana dell’Ottocento, nel periodo che intercorre tra l’ultima fase del Romanticismo e le sperimentazioni artistiche del nuovo secolo, tra l’Unità d’Italia e la Grande Guerra. Ricostruire, con un confronto straordinario tra pittura e scultura, le vicende dell’arte italiana nel mezzo secolo che ha preceduto la rivoluzione del Futurismo, consente di capire criticamente come l’arte sia stata non solo un formidabile strumento celebrativo e mediatico per creare consenso, ma anche il mezzo più popolare e “democratico” per far conoscere agli italiani i percorsi esaltanti e contraddittori di una storia antica e recente caratterizzata da slanci comuni e da forti tensioni. Grazie a un immersivo viaggio nel tempo e nello spazio, il visitatore incontra temi culturali e sociali nuovissimi, di impatto popolare e dal significato universale. La varietà dei linguaggi con cui sono stati rappresentati consentono di ripercorrere le sperimentazioni stilistiche che hanno caratterizzato il corso dell’arte italiana nella seconda metà dell’Ottocento e alle soglie del nuovo secolo, in una coinvolgente dialettica tra la tradizione e la modernità: si passa dall’ultima fase del Romanticismo e del Purismo al Realismo, dall’Eclettismo al Simbolismo, dal Neorinascimento al Divisionismo presentando i capolavori dei maggiori protagonisti. Compresi tra Hayez e Segantini a Forlì saranno presenti pittori come Induno, Molmenti, Maccari, Muzzioli, Costa, Fattori, Signorini, Corcos, Michetti, Previati, Morbelli, Nomellini, Tito, Sartorio, De Nittis, Pellizza da Volpedo, Boccioni, Balla; e scultori come Vela, Cecioni, Monteverde, Gemito, Canonica, Bistolfi. Ma sarà anche la straordinaria occasione di far conoscere tanti altri artisti sorprendenti, oggi ingiustamente dimenticati. Ingresso gratuito per per bambini sotto ai 6 anni. Per maggiori informazioni: www.mostraottocento.com

    

Scopri Ravenna

Itinerario guidato che vi porterà alla scoperta della zona dantesca;  accompagnati da una guida professionale visiterete la Basilica di San Francesco con la cripta allagata,  la Tomba del Sommo Poeta Dante Alighieri ed il cuore del centro storico: Piazza del Popolo, sede del Palazzetto Veneziano e Palazzo Merlato

Tessere di Mosaico

La bellezza eterna dei mosaici di alcuni dei più famosi monumenti Unesco di Ravenna, in un percorso di visita che a partire da Piazza San Francesco, si snoderà lungo le vie del centro storico, per raggiungere la Basilica di S. Apollinare Nuovo, la Basilica di San Vitale ed il Mausoleo di Galla Placidia.  

DaEUR 9.50
Acquista ora

Visita guidata ad un Laboratorio di Mosaico

Da più di 1500 anni Ravenna porta avanti una straordinaria tradizione artistica legata al mosaico che l'ha resa, grazie ai suoi otto monumenti Unesco, celebre in tutto il mondo. Tutti i sabati un percorso guidato (disponibile in italiano e inglese) alla scoperta di questa meravigliosa disciplina, con una visita ad una delle tante botteghe del centro storico, dove le tecniche tradizionali si fondono con progetti e idee contemporanee

Tour guidato in Inglese ad una bottega di mosaico

Da più di 1500 anni Ravenna porta avanti una straordinaria tradizione artistica legata al mosaico che la resa, grazie ai suoi otto monumenti Unesco, celebre in tutto il mondo. Tutti i sabati un percorso guidato (disponibile in italiano e inglese) alla scoperta di questa meravigliosa disciplina, con una visita ad una delle tante botteghe del centro storico, dove le tecniche tradizionali si fondono con progetti e idee contemporanee